• 2016,  Alta Langa,  DOCG,  Ferdinando Principiano,  METODO CLASSICO,  PIEMONTE

    2016 Alta Langa Leonardo, Ferdinando Principiano

    Da qualche anno alcuni produttori, sopratutto quelli molto rispettosi della terra (qualcuno li chiama naturali), hanno iniziato a produrre i loro metodo classico con una variante. Inducono infatti la seconda fermentazione non con la alchemica miscela di zuccheri (e dio sa che altro: penitentiagite) denominata liqueur de tirage, bensì con l’aggiunta di semplice mosto d’uva. Il metodo si chiama Solouva e la pratica vale anche per la successiva fase del dosaggio. Pionieri del metodo in Italia, a quanto mi risulta, furono i franciacortini Arcari e Danesi. Oggi gli adepti sono diversi e si trovano un po’ ovunque.La strada è seguita, tra gli altri, da Ferdinando Principiano, per questo suo Alta…

  • 2015,  Alta Langa,  DOCG,  Ettore Germano,  METODO CLASSICO,  PIEMONTE

    2015 Alta Langa Extra Brut, Ettore Germano

    Con le bolle è buona pure una ciabatta. Questa perifrasi non la trovate nei manuali di sommellerie, è una mia opinione. Quando poi la bolla è questa, siamo a posto, io non vorrei bere altro. Dritto e verticale, secco senza asciuganza, parte già bene col corredo aromatico classico (ebbe’, è un metodo classico) tra il pane e la frutta, ma quella bianca e matura. Poi fiori e agrumi. In bocca sta elegante, troneggia, ha lunghezza senza strafare, cioè quella lunghezza fine, che lo rende un compagno di tavola perfetto, turbo versatile negli abbinamenti. Goloso. Potremmo dire che è pure minerale, ma ‘sta parola è venuta a noia quindi fate conto…