• 2015,  BIANCHI,  Castelli di Jesi Verdicchio Riserva,  DOCG,  MARCHE,  Pievalta

    2015 Castelli di Jesi Verdicchio Classico Riserva San Paolo, Pievalta

    Di altre due espressioni di verdicchio dell’azienda Pievalta ho già parlato su Intralcio qui e qui.Oggi vi parlo del Castelli di Jesi Verdicchio Classico Riserva San Paolo, dall’omonimo vigneto situato in una delle zone più vocate dei castelli jesini. Uno dei vini bianchi italiani da blasone, da assaggiare obbligatoriamente per capire come un vino bianco confezionato con uve di qualità, in un habitat d’elezione, in piena sintonia con il terroir possa sfidare il tempo e innalzare con gli anni la qualità.Trascorre venti mesi in acciaio sui lieviti e dodici mesi di affinamento in bottiglia prima della immissione in commercio. Questa in oggetto è l’annata 2015. Freschezza viva, dinamica, saettante, mista…

  • 2008,  BIANCHI,  Castelli di Jesi Verdicchio Riserva,  DOCG,  Failoni,  MARCHE

    2008 Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico, Failoni

    Il Verdicchio ha quel nerbo deciso e spigoloso che adoro, un’ uva di grande eleganza e longevità, capace, a bottiglia coperta, di depistare e confondere anche i palati più esperti. Ha la capacità di vestirsi di sensazioni olfattive e gustative insolite per la sua natura, e allo stesso tempo, mostrare peculiarità e caratteristiche fortemente identitarie. Non molto tempo fa ho avuto modo di riscontrare tutte queste caratteristiche degustando il Verdicchio dei Castello di Jesi Classico di Failoni, seduta in una piccola enoteca fiorentina. Il naso si presenta da subito importante, e parlo di un importanza olfattiva che non riconduce da subito al Verdicchio anzi, nel calice sembrava ci fosse un…