• 2001,  Balghera,  DOCG,  LOMBARDIA,  ROSSI,  Valtellina Superiore

    2001 Valtellina Superiore Grumello Riserva, Balgera

    L’unghia aranciata non nasconde un colore vivo, trasparente, con riflessi rubino accesi. Le lievi note ematico – ferrose trasfigurano dopo alcuni minuti in uno zefiro di erbe di campo e sottobosco, spinto da toni di amarene e visciole e correnti più cupe di sottobosco e cuoio. Bocca calda e lievemente sapida, quasi bucciosa. La notevole acidità assicura salivazione e schiocco di labbra. Tenace, affilato, teso come la corda mi5 del violino innerva il cavo orale di vibrazioni. In deglutizione chiude con richiami di ferro battuto e roccia spaccata.

  • 2009,  DOCG,  Fay,  LOMBARDIA,  ROSSI,  Valtellina Superiore

    2009 Valtellina Superiore Sassella Il glicine, Fay

    Avete presente quei ragazzotti, che sono ancora adolescenti ma che cercano di farsi vedere uomini? Dicevo quei ragazzotti un po’ fricchettoni, di buona famiglia ma contestatari, intelligentissimi ma che a scuola non combinano una banana? Quelli che fanno sport estremi, che fanno i gradassi anche se hanno un cuore d’oro? Beh, io un vino così l’ho acquistato quando sono andata in Valtellina. Allora fu una scommessa, oggi, dopo 11 anni, me lo ritrovo tra le mani, mi chiamava dalla cantina. Volevo fare una grigliata in pergolo. Ci vuole un rosso, un gran rosso di classe – mi dico – e lui: perché non io? Sempre fricchettone, ma oggi veste cachemire…

  • 2017,  Barbacàn,  DOCG,  LOMBARDIA,  ROSSI,  Valtellina Superiore

    2017 Valtellina Superiore Valgella Söl, Barbacàn

    Il Sol che conoscevo io è un passito anarchico da uve moscato. Ce n’è un altro, in Valtellina, che però si chiama Söl, non è passito e l’uva è la chiavennasca, che gli stranieri chiamano nebbiolo. Se incontri Matteo Sega alle fiere, con addosso la sua maglietta di Beethoven, i capelli sale e pepe di chi è appena smontato da una motocicletta (ne avrà una?), il corpo grande e il sorriso aperto, puoi aspettarti di assaggiare un vino punk o almeno hard rock. Invece il Sol è proprio Valtellina. Una Valtellina giovane ed energica ma indiscutibilmente Valtellina. Avrei probabilmente dovuto berlo fra qualche anno. La voglia di mettermi comodo con…

  • 2001,  AR.PE.PE.,  DOCG,  LOMBARDIA,  ROSSI,  Valtellina Superiore

    2001 Valtellina Superiore Riserva Rocce Rosse, AR.PE.PE.

    Qualche giorno fa sono sceso in cantina alla ricerca di un vino che mi aiutasse a rimettere a fuoco un ricordo. Ogni tanto va così. La scelta doveva essere tra Lombardia e Sardegna. La gradazione alcolica più mite mi ha dirottato sulla prima.È un nebbiolo di montagna, che in Valtellina chiamano chiavennasca. In poco meno di diciannove anni ha preso le sembianze di un gentiluomo di campagna. Impettito, con voce stentorea dal tono controllato, giacca di tweed, baffoni, fresco di barba. Se il nebbiolo (la chiavennasca), stappato dopo adeguato riposo sotto vetro, ti spara subito nel naso il tamarindo, allora è come quando da bambino ti chiamavano a tavola: è…