• 2000,  AOC,  BIANCHI,  BORDEAUX,  Domaine de Chevalier,  FRANCIA,  PESSAC-LÉOGNAN

    2000 Pessac Léognan Domaine de Chevalier Blanc, Domaine de Chevalier

    I Bordeaux Blanc hanno esigenze spesso opposte a quelle dei Bordeaux Rouge: una grandissima annata per i rossi può dare opulenza ai bianchi, viceversa una grandissima annata per i bianchi può essere meno favorevole per i rossi. In entrambi i casi il tempo porta quasi sempre verso l’eleganza, ma parlare di eleganza per un bianco a maggioranza Sauvignon, nell’ annata 2000 (bella ricca e piena a Bordeaux) non è esattamente automatico, eppure… 85% sauvignon, 15% semillon, fermentazione, bâtonnage ed affinamento tutto in barrique. Le premesse sono quelle di un corpo quanto meno non farfallesco, invece, aldilà della bella doratura scintillante del colore, dalla prima snasata questo vino ti fa sorridere;…

  • 2000,  AOC,  Château Lynch-Bages,  FRANCIA,  PAUILLAC,  ROSSI

    2000, Château Lynch-Bages Pauillac

    Il millesimo delle meraviglie fortemente voluto e infine graziato dal clima si trova in uno stato di grazia per molte bottiglie tanto che stappature come queste non possono essere criticate per la troppa fretta. Note di marasca, senape, tartufo bianco, humus e bergamotto, arancio rosso, chiodo di garofano , grafite, tabacco inglese da pipa, legno di cedro fanno da preludio ad un sorso di eleganza rara fatto di tannino di grana finissima che alterna ancora graffi a languide carezze. Chiude su tartufo (nero e bianco a seconda della temperatura che raggiunge nel calice) e mirto, pepe nero e cannella, si rivela dolce eppure fresco come un succo di ciliegia: un…

  • 2000,  AOC,  BOURGOGNE,  Domaine Leroy,  FRANCIA,  ROSSI,  VOSNE ROMANÉE

    2000 Vosne-Romanée Les Genaivrières, Domaine Leroy

    Qualche mese fa mi ritrovo a cena da uno dei produttori a cui sono più legato enologicamente, ma soprattutto affettivamente. Come succede spesso durante questi convivi, abbiamo aperto alcune bottiglie memorabili. Una di queste, offerta da un generoso amico, è il village Vosne-Romanée Les Genaivrières di Lalou Bize-Leroy, o Leroy Bize come si firma nella controetichetta. La 2000 fu una annata sulle montagne russe: inverno dolce, giugno caldissimo, luglio e agosto piovosi e freddi con sviluppo preoccupante di botrytis, e poi dal 20 Agosto caldo sopra la media con maturazioni spinte e rapidissime che hanno portato a un generale anticipo di raccolta: la classica annata del viticoltore, dove ci vogliono…

  • 2000,  IGT,  Planeta,  ROSSI,  SICILIA,  Sicilia

    2000 Santa Cecilia, Planeta

    Le istantanee dei tempi che furono. Un tempo, quando ero un degustatore organico, fedele alla linea, tesserato, attivista e militante, io e il mio coetaneo Amadeo Bordiga sfogliavamo con estremo diletto l’appendice di un organo di partito – la выпивка – intitolata Il Magazzino delle Emozioni. Da lì traevamo spunto per quando, tra una corvée e una ripetizione di greco, si sarebbe raggranellata valuta a sufficienza per un salto alla Berëzka a comprar vini d’Oltrecortina. Caduto il muro, caduto l’organo di partito, scomparsi Amadeo e la выпивка, di quel tempo e di quei commendati vini residuano sparuti segni come cimeli. Come questo. Un vino-colbacco: come non esserne affascinati? Altri tempi,…