• 1995,  Benanti,  BIANCHI,  DOC,  Etna,  SICILIA

    1995 Etna Bianco Superiore Pietra Marina, Benanti

    Trovai questa bottiglia nel cestone “tutto ad un euro” di un’enoteca di paese. Chiesi all’enotecario, ignaro del patrimonio che stava svendendo, quante bottiglie simili a queste avesse in cantina. “Ventiquattro” mi rispose, e fu così che per ventiquattro euro mi portai a casa un vero e proprio tesoretto.  Questa è una delle ultime rimaste da quel giorno lontano oramai vent’anni. Vino che non ha bisogno di presentazioni, tra le pietre miliari del panorama vitivinicolo italiano. Carricante in purezza proveniente da vigneti posti a 800 metri di altitudine sulla Etna. Livello perfetto, tappo ancora capace di resistere alle pareti del collo della bottiglia con tenacia. Il vino nel bicchiere è luminoso,…

  • 1995,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1995 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Annata piovosa e dalle tante escursioni termiche, ma il microclima fantastico di Carmignano ha funzionato perché oggi ci restituisce un vino con mirto e erba officinale di grande freschezza, rabarbaro e china; completo elegante e raffinato ma ancora energico. Croccantezza, densità e retrogusto gentile, il tannino si è addolcito molto con acidità che lo tiene a galla molto bene. Andamento stagionale: la piovosità si è distribuita regolarmente fino a tutto giugno, seguita da un luglio completamente asciutto ed un simile agosto con 4 lievi precipitazioni; settembre, al contrario, è stato fortemente piovoso fino al giorno 22. In ottobre abbiamo assistito di nuovo ad un clima molto asciutto.Uvaggio: 75% sangiovese, 15%…

  • 1995,  AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  Jacquesson,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    1995 Champagne Avize Grand Cru Degorgement Tardif Brut, Jacquesson

    La Fosse, Némery e Champ Caïn sono i nomi delle parcelle di Avize, da cui provengono le uve chardonnay che, secondo i fratelli Chiquet, compongono il più grande vino mai prodotto dalla maison fino a quel momento, vendemmia 1995. Tirage Il 30 maggio 1996 dopo una sosta in botti di rovere da 40 e 75 ettolitri. Vista l’unicità del millesimo una parte viene destinata a dégorgement tardif : 2.984 bottiglie, 489 magnum et 7 jéroboam vengono chiuse con tappo di sughero, secondo l’azienda il solo materiale che possa garantire e amplificare il potenziale aromatico dell’annata. La sboccatura ha luogo nel giugno del 2010 dopo 14 anni di sosta sui lieviti. …

  • 1995,  AOC,  CHAMPAGNE,  Charles Heidsieck,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    1995 Champagne Blanc de Millenaires, Charles Heidsieck

    Uno di quegli champagne che mette d’accordo tutti: semplicemente straordinario nel suo calibro di evoluzione, nella sua profondità e nella complessità dei profumi, che qui giocano tutte le variazioni del bianco: cioccolato bianco, muschio bianco, pepe bianco, iris, magnolia, miscelate a  nuance di foglia di cappero, albicocca disidratata, biscotto, moka, grafite e tabacco. Pervade, infine, una sontuosa mineralità iodata, caratterizzata da note di coquillage. Un naso che stordisce tanto è coinvolgente e che trova una miracolosa sintonia al palato nel vortice cremoso del suo tessuto, intriso di sapore, frutta gialla in confit, sale, con un’acidità che ancora pulsa, vigorosa e un finale caratterizzato da un crescedo di sapori e vibrazioni…