• 1994,  Antinori,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    1994 Solaia, Marchesi Antinori

    Un profano leggendo 1994 lascerebbe stare, ma chi sa e legge al fianco dell’annata il nome Solaia sicuramente avrà un sussulto. Diciamolo pure, nell’ultima decade del secolo scorso quest’ annata (assieme alla 1997 che personalmente amo anche se ancora molto serrata) è stata un must assoluto e ha portato Solaia a competere nel panorama dei bordolesi italiani (anche se il piccolo saldo di Sangiovese spariglia un po’ le carte). Parte comunque molto di spessore, non freschissimo, tende a stare fermo un po’ su note vegetali/speziate e cioccolato, salvo iniziare una progressione che lo amplia su timbri nobili di arancia, carbone, un tratto fumè e la spezia, che diventa sottile e di…

  • 1994,  Auslese,  BIANCHI,  GERMANIA,  MOSEL,  QMP

    1994 Saarburger Rausch Riesling Auslese GK, Zilliken

    Questa venerabile azienda produce Riesling a Saarburg dal 1742, anche se il nome Zilliken viene riportato in etichetta dopo il 1947 quando Marianne Geltz Krick sposa Fritz Zilliken. Marianne aveva salvato l’azienda dopo il devastante bombardamento alleato del Natale 1944 che aveva distrutto la cantina e con essa buona parte delle bottiglie. Il vigneto Rausch è uno dei grand cru della Mosella; il suolo è costituito da ardesie del periodo Devoniano ( 420-360 Ma) e da diabasi, rocce di origine magmatica. La 1994 fu una vendemmia per spiriti forti e “manici” esperti; molto piovosa in primavera e tarda primavera, con un luglio molto più caldo del solito ( temperatura media…