• 1930,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1930 Carmignano, Villa di Capezzana

    Colore incredibilmente trasparente ma non domo, fruttato dolce di fragole e ribes rosso, melograno e zenzero, toffée, orzo, ebanisteria, talco, prugne sotto spirito, sorso sublime integro saporito salino come d’ordinanza con un tannino che ha ancora qualche sobbalzo, nitido e terso, olive e menta, anice, finocchietto, traccia alcolica leggera ma un vino che stupisce e ribalta tante convinzioni sul sangiovese e sul vino toscano in genere, Speriamo che non ci sia bisogno di tante altre dimostrazioni di potenza e classe così per il vino italiano… Nel 1930 la vendemmia è risultata essere con un clima eccezionale: si ricorda una pioggia bene distribuita in inverno e primavera ed un’estate con alte…