2017,  Cantina dei Produttori di Carema,  DOC,  PIEMONTE,  Piemonte,  ROSSI

2017 Carema, Cantina dei Produttori di Carema

Non c’è due senza tre, numero magico? Non saprei, indubbiamente questo non sarà l’ultimo articolo riservato ad Intralcio e dedicato alla Cantina dei Produttori, una tra le cooperative a mio avviso più attive del nostro belpaese. ll nebbiolo o picotendro di Carema allevato da mani esperte, sto parlando di oltre sessant’anni d’attività e allo stato attuale 101 soci che collaborano attivamente, è in grado di compiere miracoli. Lo dimostra l’annata 2017, piccolo spoiler: mi ha letteralmente spiazzato. Affina 2 anni, di cui almeno 12 mesi in botte grande di rovere. Le vigne di Carema godono di un clima particolare caratterizzato da una ventilazione costante che, a seconda del periodo della giornata, rinfresca o scalda le bacche e allontana le malattie della vite; le escursioni termiche notte-giorno sono responsabili di aromi talvolta ammalianti. La 2017, annata calda e siccitosa al pari della 2003, ha influenzato il mio pensiero, lo ammetto; prima di assaggiarlo, e in vita mia ho avuto il piacere di degustare 21 annate diverse di Carema, ho avuto paura di non ritrovare quella classe ed eleganza di toni che lo contraddistingue a partire dal colore. Penso di non aver mai “toppato” così in vita. È un vino miracoloso che grazie alla sapiente opera certosina attuata dai protagonisti dell’azienda, soprattutto in vigna, è riuscito a portare con sé solo il meglio dell’annata e a ribaltare le sorti di ogni pronostico. Granato classico del picotendro che vira su tonalità chiare dai riflessi mattone, media trasparenza, si muove lento all’interno del calice. L’agrume è protagonista sin dall’esordio, sfumature stimolanti di bergamotto e tamarindo che ben presto di fondono magistralmente ad un comparto caratterizzato da erbe aromatiche/officinali di rara eleganza, dunque santoreggia, rabarbaro, china e un tocco d’incenso e smalto su paprika, spezie orientali e tanta pietra calda al sole, aroma inconfondibile del Carema dei Produttori. In bocca ha una freschezza incredibile, è qui che avviene il miracolo, l’agrume torna prepotente e dipinge un percorso gustativo scandito da rintocchi speziati e sapidi, gli stessi catturano i ricettori del gusto per diversi minuti; tannino ben saldo al comando, è seta che gioca ad imitar la stoffa, lunghezza surreale e un finale che invoglia il sorso se non la bottiglia. Intravedo un futuro glorioso per questo vino che a tratti riesce a metter in ombra la ben più declamata 2016. Incredibile il territorio di Carema, davvero, più passa il tempo più rimango sbigottito. Abbinamento? Un altra bottiglia e la compagnia di un buon libro, basta e avanza.

Foto di Danila Atzeni.

Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema 
via Nazionale 32 . 10010 – Carema (TO) Italia 
Tel. +39 0125 811160 
Mob. +39 340.3763332 
Fax +39 0125 801981 
Email: cantinaproduttori@caremadoc.it 

  • LI CALZI [08/6/21] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
10/10 (1 vote)

Rispondi