2016,  Alto Adige,  BIANCHI,  DOC,  St. Pauls,  TRENTINO-ALTO ADIGE

2016 Pinot Bianco Riserva Sanctissimus St. Pauls

La valle tra Bolzano e Merano era conosciuta fin dall’epoca di Reti e Romani per il suo clima e la composizione delle sue terre vocate alla coltivazione della vite, il cui succo, nell’Alto Medioevo, ivi costituiva un’apprezzata fonte di reddito. In quelle terre, tra San Paolo, Missiano, Appiano Monte e Riva di Sotto, nasce, nel 1907, la Cantina Produttori St. Pauls, per opera di 36 contadini riunitisi in cooperativa sociale.
Col tempo la cooperativa si è espansa fino ai giorni nostri, raggruppando oltre 200 soci, gestiti dall’attuale presidente Dieter Haas e coordinati, in vigna e in cantina, dall’enologo Wolfgag Tratter. La “cura” Tratter consiste in una scrupolosa selezione del varietale in base ai vigneti, un generale abbassamento delle rese per pianta (per ottenere uve più ricche e di pregio) e un sapiente bilanciamento tra tecniche, agronomiche ed enologiche, arcaiche e moderne. La testimonianza di quest’oscillazione tra passato e presente è data dal fatto che le antiche mura della cantina, costruite nel 1908, sono rimaste immutate, nonostante, al loro interno, alle vecchie botti grandi di rovere francese siano state affiancate moderne vasche d’acciaio e barriques, per fornire a ogni vino l’ambiete migliore per il proprio affinamento.
Tra i vini prodotti, una posizione di grande importanza è rivestita da questo Pinot Bianco Riserva Sanctissimus, il portabandiera della Cantina, da uve proveniennti dal vigneto più vecchio (1899). Il terreno, molto ripido, dalla composizione calcarea risalente all’epoca glaciale, si trova a un’altitudine circa 350 metri slm, nelle vicinanze della chiesa di Missiano. Le uve, raccolte manualmente, vengono lasciate macerare e fermentare in anfora, per 4/5 mesi, prima di venir affinate all’interno di una grande botte di quercia di Appiano, per altri 12 mesi.
L’annata 2016 tinge il bicchiere di colore giallo paglierino tendente al dorato, piuttosto denso, con i primi profumi nitidi di camomilla, mela cotta caramellata, pera kaiser, miele di castagno e cedro candito, seguiti da fieno, zafferano ed anice con echi balsamici conclusivi di clorofilla e alloro. L’opulenza del gusto appare quasi dolce, per via della morbidezza glicerica, con una discreta acidità (il tanto nsufficiente per snellire il sorso) e un accenno di piccantezza, incastonate tra ritorni olfattivi di miele e frutta matura a polpa gialla che persistono anche dopo il lungo finale.

Via Castel Guardia 21,
I-39057 St.Pauls / San Paolo
Eppan / Appiano (BZ)
Tel: 0471.1807700
Fax: 0471.1807750
info@stpauls.wine
http://www.stpauls.wine

  • FABBRETTI [02/05/21] - 9.3/10
    9.3/10
9.3/10
Sending
User Review
5.55/10 (2 votes)

Rispondi