2017,  Barbaresco,  DOCG,  PIEMONTE,  Produttori del Barbaresco,  ROSSI

2017 Barbaresco, Produttori del Barbaresco


Ok, il Barbaresco è un vino celebre e neanche troppo adombrato dall’ingombrante coinquilino langarolo, ma come potrà mai essere quello di una cooperativa? Eh, e qui vi voglio. Perchè la Produttori del Barbaresco non è una cooperativa agricola come le altre che siamo abituati ad immaginare. Non lavora a tonnellate di nebbiolo per metro quadrato, ma ha grande rispetto del territorio, dell’uva e del vino che riporta nel nome. Se non vi fidate di me controllate sulle guide i punteggi che vengono assegnati ai loro vini. E ok che le guide non sono un parametro infallibile della qualità, ma allora cosa volete fare, ascoltare i consigli di ‘mbare Santuzzu?
La 2017 è stata un’annata burrascosa, gelida a tratti in primavera ed afosa in estate. Fortunatamente il nebbiolo ha spalle larghe e in bottiglia difficilmente lascia a desiderare.
Testimone questo Barbaresco, dal colore rubino scintillante, con una minima concessione al granato appena sul bordo del liquido.
Naso d’impatto, prevalentemente terroso e speziato, su toni cupi, la frutta esce dopo qualche momento. Spadroneggiano sottobosco, ruggine, chiodo di garofano e noce moscata. Seguono prugne mature, amarene sotto spirito e mirtilli, violetta, sigaro e cuoio.
Bocca leggiadra e di carattere, che non fa mancare la dose di freschezza e tannino auspicata. Dopo le sensazioni iniziali emerge grande ricchezza di sapore, che resiste piacevolmente in bocca per molti secondi.

Produttori del Barbaresco S.A.C
Via Torino, 54,
12050 Barbaresco (CN)
0173 635139

  • FIORDIPONTI [08/05/21] - 8.9/10
    8.9/10
8.9/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi