2018,  DOC,  Dolcetto d'Alba,  Giuseppe Mascarello,  PIEMONTE,  ROSSI

2018 Dolcetto d’Alba Vigna Santo Stefano di Perno, Giuseppe Mascarello

Chi non ha visto almeno una volta nella vita Dirty Dancing, uno dei più amati cult movie degli anni ottanta? Per qualche strano motivo l’altro giorno assaggiando questo Dolcetto di Giuseppe Mascarello mi sono ritrovato a pensare che, come succede nel film all’ingenua Baby, anche il dolcetto è spesso messo in disparte quando si parla di grandi vitigni piemontesi. Certo non ha la nobiltà del nebbiolo o la vivacità della barbera, ma troppe volte, consumatori e produttori stessi, gli riservano un ruolo da comprimario. Eppure il dolcetto ha talento, quotidiana piacevolezza e radici profonde nella storia e nella tradizione piemontese come nessun’altro. E questo Vigna Santo Stefano di Perno ne è il paradigma. Il colore brillante ha la tonalità di un prezioso rubino mentre le note di viola, ciliegia, rosmarino e sottobosco, cosi leggiadre e sensuali, sono degne del miglior Patrick Swayze. Il sorso è una grande esibizione corale. Magnifica freschezza, frutto polposo e un tannino sottilissimo hanno la stessa trascinante energia del balletto finale del film. Un vino di straordinario equilibrio, di quelli che potresti  bere tutti i giorni con lo stesso piacere della prima volta, dal finale leggermente amarognolo tipico del Dolcetto.  Il regista di questo piccolo capolavoro è il bravissimo Mauro Mascarello che usa una tradizionale fermentazione a cappello emerso e solo vasche di cemento per la maturazione. Esempio perfetto del perché nessuno dovrebbe mettere il Dolcetto in un angolo!

Azienda Agricola Giuseppe Mascarello e Figlio di Mauro Mascarello
Strada del Grosso, 1 – 12060 Castiglione Falletto (Cuneo) Telefono +39 0173.79.21.26

  • ZARDO [11/04/21] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
8.05/10 (4 votes)

Rispondi