2017,  DOC,  LIGURIA,  Maccario Dringenberg,  Rossese di Dolceacqua,  ROSSI

2017 Rossese di Dolceacqua, Maccario Dringenberg

Non ci sono molti vini rossi italiani con etichetta verde, forse perché il verde non è un aggettivo che si addice molto ai rossi. Giovanna Maccario, che delle associazioni mentali altrui giustamente se ne infischia, usa il verde sia per questo suo Rossese che per il Posaù.
Bello già dal colore, un rubino non molto carico che luccica nel bicchiere promettendo freschezza. Bello il naso, speziato di macchia mediterranea con una punta pepata, tipico di olive in salamoia, violette, fragoline di bosco. Bello il sorso, che mantiene la promessa fatta all’occhio in un fluire di sapidità e misurata estrazione tannica. Una bevuta di approccio semplice eppure profonda.
Annata clamorosa di questo vino, che qualcuno chiamerebbe “base”. Ha tutto perché lo si dica buonissimo. In questi casi do fuoco alle schede a punteggio, ché come per le donne la somma dei dettagli non fa il tutto, e penso alla reale essenza della bottiglia. Come si usava fare a scuola, mi tocca darle 9+.


Maccario Dringenberg
Via Torre, 3
18036 – San Biagio della Cima (IM)
Tel +39 333 206 3295
  • BARBATO [11/03/2021] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
9.34/10 (5 votes)

Rispondi