2008,  ABRUZZO,  BIANCHI,  DOC,  Trebbiano d’Abruzzo,  Valentini

2008 Trebbiano d’Abruzzo, Valentini

Già da subito, dalla sua uscita nel 2011, il Trebbiano 2008 aveva mostrato un profilo aromatico più timido, meno esplosivo rispetto ad altre annate. Un riserbo non da leggersi come un limite, anzi, ma come un vero e proprio tratto distintivo che oggi, a distanza di 10 anni, appare più amplificato che mai.

Al di là di ogni possibile riferimento olfattivo (la timbrica è quella valentiniana più classica: camomilla ed erba bagnata dalla pioggia, terra fluviale con un tocco di limone) è assaggio che fa della discrezione un vero e prorio leitmotiv, e per il quale si può forse scomodare un termine birrario piuttosto inusuale nel vino, watery. Così è: l’annata non è certo delle più fortunate, con una resa straordinariamente ridotta rispetto alle altre vendemmie a causa di un’estate che ha presentato più difficoltà del solito. Ostacoli che si traducono in un assaggio stretto, più lineare che esplosivo e nonostante questo straordinariamente raffinato. Una piccola meraviglia che emerge alla distanza, più dopo la deglutizione che durante il sorso, che lascia dietro di sé un eco fatto di continuo richiami a una stagione non così calda ma al tempo stesso molto accogliente, nella migliore tradizione di Loreto Aprutino.

L’impressione è che si tratti di Trebbiano più da bere che da aspettare ma con Valentini è difficile azzardare ogni possibile previsione, potrebbe essere fantastico anche tra altri 10 anni.

Valentini
Via del Baio 2
65014 Loreto Aprutino (PE)
+39 085 829 1138

  • COSSATER [15/02/21] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
9.2/10 (2 votes)

Rispondi