2015,  DOCG,  Ghemme,  Mirù,  PIEMONTE,  ROSSI

2015 Ghemme Riserva Vigna Cavenago, Mirù

Marco Arlunno, vignaiolo in quel di Ghemme, ama enormemente il suo territorio; attraverso il sorriso ed il modo di comunicare fa trasparire una passione viscerale per l’Alto Piemonte. L’amore si dimostra con i fatti non con le parole: filosofia dedita al minimo impatto tanto in cantina quanto in vigna, si interviene il meno possibile e solo in estremi casi allo scopo di garantire alla pianta il supporto necessario per la sussistenza. Possiede 10 ettari di proprietà che gestisce in prima persona dal 2009, anche se l’azienda collabora con l’università di Milano, facoltà di Agraria, Viticoltura ed Enologia, dal 1986. Il suo non è campanilismo è solo consapevolezza di svolgere un lavoro appassionante in un territorio indubbiamente vocato. Il vigneto “Cavenago”, una sorta di vero e proprio cru, è situato nel cuore della storica ed unica DOCG del novarese. I suoli morenici ed alluvionali, composti perlopiù da argilla e ciottoli, donano spiccata mineralità al vino e particolare verticalità gustativa. nebbiolo 85%, vespolina 15%, affina in grandi botti di rovere francese per 12 mesi ed altri 24 mesi in rovere di Slavonia, più altri 10 in bottiglia. La Riserva 2015, indubbiamente calda ma priva di significativi periodi di siccità, rivela tutta l’integrità di un frutto goloso, accattivante: amarena, mirtillo nero, un soffio balsamico d’eucalipto s’alterna alla viola leggermente appassita, tracce minerali terrose a chiudere ed e una spezia dolce, tra noce moscata e cannella. L’annata è stata generosa: morbidezza, rotondità, sorso intenso tuttavia succoso, la trama tannica e l’alcol sono ben integrati alla materia. Notevole la sapidità, vero e proprio marchio di fabbrica di questo vigneto dove l’argilla fa la differenza; la freschezza è importante ma in questa fase prevalgono linee sinuose che ricordano le stupende modelle anni ’60, e soprattutto la potenza del terroir. Un vino giovane ed al contempo già piuttosto equilibrato, compiuto, soprattutto a tavola dove l’abbinamento con il più classico dei tapulòn (stufato d’asino) è quanto di più indicato.

Foto di Danila Atzeni

Azienda Agricola Mirù di Arlunno Marco
Piazza Antonelli 24 – 28074 – Ghemme (NO)
Tel.+39 0163/840032 Fax +39 0163/840518 info@aziendaagricolamiru.it
  • LI CALZI [17-02-2021] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
10/10 (1 vote)

Rispondi