2019,  BIANCHI,  DOC,  Fattoria Coroncino,  MARCHE,  Verdicchio dei Castelli di Jesi

2019 Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Il Bacco, Fattoria Coroncino

Il motto aziendale di Coroncino, ‘ndo arivo metto n’segno, non sta a significare (come credevo) che lascio un segno del mio passaggio. In realtà è assai meno roboante, e vuol dire “faccio quel che riesco”, all’incirca: arrivo fino a un certo punto, e lì mi fermo – metto un segno, quindi. Peraltro l’interpretazione autentica la trovate in questa chiacchierata col produttore, su YouTube. È un altro modo creativo di definire la naturalità della vinificazione, in questa azienda – quindi sì, parliamo di vini alquanto naturali.

Questo Verdicchio mi piace enormemente e mi spiazza. Bello già al colore, pieno e carico, il naso straborda e trionfa, tra erbe aromatiche e frutta – c’è quella a pasta bianca ben matura e ci sono gli agrumi, si riconosce un qualche tipo di frutto transgenico inesistente, chessò, immaginate un incrocio tra la banana e il mandarino – come lo chiameresti? Banarino, mandarama, vabbè. Davvero intenso e avvolgente. In bocca il taglio acido e salato è ammansito dall’alcol, che è un po’ tanto, ma l’effetto di morbidezza glicerinosa rende la bevuta più che appagante, direi saziante. Vinone poliedrico, complesso, e ugualmente di vigorosa bevibilità.

Fattoria Coroncino
Contrada Coroncino, 7
60039 Staffolo (AN)
Tel 0731 779494
Mail info@coroncino.it
http://www.coroncino.it/

  • SARTORE [12/02/2021] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi