2011,  Brunello di Montalcino,  DOCG,  Le Ragnaie,  ROSSI,  TOSCANA

2011 Brunello di Montalcino, Le Ragnaie

I Campinoti con Le Ragnaie sono custodi di un terroir prezioso e unico; tradurre, in ogni vendemmia, questo patrimonio in vino è una notevole responsabilità, soprattutto in annate di difficile interpretazione. Un’estate molto calda, l’ombra lunga di un grande millesimo, il 2010. Non leggo mai la gradazione in etichetta prima di acquistare una bottiglia, questa l’ho guardata dopo il primo sorso: 15% vol. Il suo volume alcolico è parte di una muscolare plasticità che trova equilibrio in un gioco di pesi e contrappesi. Acidità e salinità danno slancio al sorso, il tannino lo nobilita, definisce la fisicità di un vino che, pur essendo abbondante, si muove con passo agile.  Il naso è quello dei grandi ilcinesi, fusione di frutta matura (emblematica l’arancia rossa), spezie e preziosi pellami. Non aspetterei molto a godere di questo nettare, per dirla con Orazio, carpe diem, afferra il giorno. A me stasera non resta che arrendermi a questo monumentale Sangiovese Grosso e a questa musica inebriante. Ivry, CONCERTO BIZANTINO per violoncello e orchestra – Nicola Segatta, Giovanni Sollima, Marcello fera & La Piccola Orchestra Lumière

Azienda Agricola Le Ragnate
Loc. Le Ragnaie
53024 – Montalcino (SI)
Tel: +39 0577 848639 winery@leragnaie.com

  • BUSINARO [07/02/21] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
8.88/10 (5 votes)

Rispondi