2006,  BRDA,  Marjan Simčič,  ROSSI,  SLOVENIA

2006 Merlot Opoka, Marjan Simčič

La storia della famiglia Simčič affonda le radici nel 19° secolo quando il trisavolo Jožef, nel 1860, acquistò una fattoria a Medana, ad appena 1 km dal confine Italo-Sloveno.
La tenuta, passata scrupolosamente di padre in figlio per un secolo abbondante, è gestita dal 1988 da Marjan, la quinta generazione della famiglia Simčič, e sua moglie Valerija.
Marjan sembra avere chiaro fin da subito quali debbano essere le direttrici lungo cui sviluppare l’azienda e, appena ottenutane la guida, si impegna nella costruzione di una nuova cantina sotterranea a Medana, concepita per far nascere vini di qualità superiore rispetto a quelli fino ad allora prodotti.
Oggi l’azienda si estende per 22 ettari di vitigni di proprietà (i più vecchi hanno circa 60 anni) ubicati nella Goriška brda (Collio Goriziano) a cavallo tra Italia e Slovenia.
In vigna l’approccio è rimasto tradizionale: gli interventi meccanici sono svolti tutti manualmente e la rinuncia a fertilizzanti artificiali ed insetticidi favorisce il mantenimento del ciclo naturale degli organismi viventi.
Anche in cantina l’approccio è tradizionale e, grazie all’intraprendenza dell’attuale proprietario, la gamma annovera da circa 15 anni la linea “Opoka”, il vertice qualitativo della produzione.
Questo Merlot è la prima annata prodotta e le sue uve provengono da una selezione dei migliori grappoli dal vigneto dallo scheletro calcareo marnoso (=Opoka) “Rusic, Plešivo”, situato a cavallo tra il Collio Sloveno e quello Italiano, a 150-250 m.s.l.m., con esposizione ovest-sud/sudest.
La raccolta delle uve dalle viti più vecchie, in cassette da 15 kg, si è svolta a cavallo tra settembre e ottobre; ad essa è seguita la pigiatura dei grappoli in piena maturità, la fermentazione senza raspo in vasche d’acciaio, per 28 giorni, e affinamento in barriques (45 mesi almeno) e bottiglia (6 mesi almeno).
Il vino, nonostante l’età, sfoggia un rosso rubino scuro che non mostra cenni di cedimento, con un’unghia purpurea. Al sentore di prugne surmature e frutti di bosco scuri subentrano quelli di cuoio, tabacco, legno laccato, cioccolata fondente, pepe nero, peperone arrostito e fresche pennellate flashy.
Il gusto è lievemente piccante e in bocca l’importante struttura è accompagnata da una piacevole freschezza balsamica e una salivazione ematica che contribuisce a snellire la beva.
L’alcol (14,5°) è molto ben integrato e il sorso chiude lungo, fresco ma avvolgente.

Ceglo 3b
SI-5212 Dobrovo
Slovenia
Tel: +386.53959200
Fax: +386.53959201
E-mail: info@simcic.si
http://www.simcic.si
  • FABBRETTI [31/12/20] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi