2017,  AOC,  FRANCIA,  LANGUEDOC,  Maison Ventenac,  ROSSI

2017 Réserve de Jeanne, Maison Ventenac

Non conoscevo la Maison prima di avere tra le mani questa bottiglia dall’etichetta intrigante per eleganza e semplicità. Vero è che l’abito non fa il monaco, ma nel mio caso l’etichetta fa la sua parte nella personale scala di valori con la quale scelgo i vini da assaggiare; sono schiava delle convenzioni estetiche, che ci posso fare.

La provenienza è dichiarata in etichetta, Ventenac-Cabardès, Languedoc: 60% cabernet franc, il resto tutto syrah.
Il naso è dichiaratamente franc visto il vigore vegetale che viene su per le nari, qua e là un timido pepe a ricordare che c’è altro.
Questo è un vino che vuole essere quotidiano con qualche velleità; la quotidianità gliela dà una beva scorrevole, se così si può dire di un vino che fa della sua mole un po’ pesante la propria cifra stilistica. La velleità sta nella ricerca di un certo estro nella esecuzione in cantina: un vino decisamente compatto, che non esprime altro che il proprio carattere solido e poco sfaccettato, le cui sfumature vegetali e speziate si rivelano spudoratamente dall’inizio alla fine, senza grandi evoluzioni.
Se il prezzo del vino è in equilibrio con le qualità espresse, questa è una buona bottiglia.

Maison Ventenac
4 rue des Jardins
11610 Ventenac Cabardes, Francia
Tel. : +33 (0) 468 249 342

  • BORIOSI [11/01/21] - 8.3/10
    8.3/10
8.3/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi