AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE,  Potel - Prieux

Champagne Brut Grande Reserve, Potel – Prieux

Chi ha detto che la storia dello Champagne appartiene solo alle grandi maison? Potel Prieux, ad esempio, è una piccola realtà a gestione familiare attiva sin dal 1640 a Venteuil, ci troviamo sulla riva destra della Marna. Questo comune è incastonato tra Epernay, Hautvillers e Reims, vere e proprie icone della celebre AOC. Oggi al timone troviamo Francois Potel, degno rappresentante dell’eredità lasciata dai propri avi. Charles, il pioniere, fu contemporaneo di un certo abate talentuoso dal nome Dom Perignon, erano gli anni di re Luigi XIV. Francois gestisce 3 ettari in pieno rispetto della sostenibilità ambientale, i suoi vigneti hanno ottenuto la certificazione francese HVE (Haute Valeur Environnementale). Prodotti chimici ridotti allo stretto indispensabile, zero erbicidi, tanto inerbimento dei filari e soprattutto lotta integrata. Terreni differenti rispetto alle altre zone della regione dove impera il gesso; qui sono argilla, calcare e una certa tendenza marnosa a caratterizzare l’uva, e dunque i vini. Il Grand Reserve, blend di pinot noir 50%, chardonnay 30% e pinot meunier 20%, dosato 10 g/L, sosta 20 mesi sui lieviti. Veste un paglierino-oro caldo esaltato da un perlage minuto, continuo, non eccessivo nel numero di bollicine, ma inarrestabile. Non è riportata la data di sboccatura, ma, considerando il mio ulteriore anno di affinamento in cantina, risale minimo al 2017. Frutta dolce al naso, golosa: pesca sciroppata, ribes bianco, miele d’acacia, marzapane e una lunga scia salmastro-iodata che impreziosisce l’insieme. Con lenta ossigenazione cioccolato bianco, yogurt alla vaniglia e salvia. In bocca è totalmente diverso, mi aspettavo un palato sinuoso, ricco di curve felliniane, e invece no: teso, verticale, bolla croccante e una sferzata acida pazzesca che s’innalza su un corpo per nulla banale. Lunga scia sapida a chiudere e una grande coerenza data dal frutto opportunamente maturo. Gran bella prova per l’etichetta classica della maison Potel-Prieux. Su una mini cheesecake salata guarnita con tartare di storione, cipolla di Tropea e peperoni scottati, ho conquistato la stima dei miei commensali.

Foto di Danila Atzeni

Potel-Prieux.10, rue de Champagne – 51480 VENTEUIL
+33 (0)3.26.58.48.59 – +33(0)6.80.62.78.07
potel.prieux@wanadoo.fr
  • LI CALZI ANDREA [11/01/2021] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi