2016,  BIANCHI,  CAMPANIA,  DOCG,  Fiano di Avellino,  Vigne Guadagno

2016 Fiano di Avellino, Vigne Guadagno

Per quanto reputi assurda la ricerca del momento di beva ottimale, per alcuni vini vado in deroga; è il caso dei bianchi irpini, che non bevo mai prima dei 3 / 4 anni dalla vendemmia, seguendo il consiglio di un contadino che nel 1999 vendendomi una dama da 5 litri di fiano color miele, mi disse “è meglio se lo bevete un po’ in là nel tempo”. Il Fiano 2016 di Vigne Guadagno inizia ora a spiccare il volo: il profumo elegantissimo di buccia interna di mandarino, pietra focaia, erbe selvatiche fresche e nocciola trasfigura in un sorso disegnato dall’acidità. La sua potenza (nel senso proprio, ossia capacità di liberare energia nell’unità di tempo) spinge il succo che letteralmente inonda il cavo orale con note agrumate e sapide; è infiltrante, reattivo e articolato. Raro conseguimento. Aiuto Vigne Guadagno su alcuni mercati esteri.

Società Agricola Vigne Guadagno s.r.l
Via Tagliamento, 237 – 83100 Avellino
info@vigneguadagno.it

  • ZANZUCCHI [26/12/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
9.2/10 (4 votes)

Rispondi