2017,  Colline Lucchesi,  DOC,  ROSSI,  Tenuta di Valgiano,  TOSCANA

2017 Palistorti di Valgiano Rosso, Tenuta di Valgiano

La fama dell’agricoltura Lucchese affonda le sue radici nel passato remoto: sembra che i terreni fossero già coltivati, prima dell’arrivo dei Romani, da Etruschi e Liguri, primordiali conoscitori della tecnica vitivinicola.
Di certo le fonti storiche testimoniano chiaramente la presenza della vite nelle “pendici dei colli a Nord di Lucca” prima dell’anno 1000 e il celeberrimo Sante Lancerio (coppiere di Papa Paolo III) raccontava dell’ottima qualità di quei vini nei suoi appunti del 1400.
In terre così ricche di storia, nel 1993, nasce la Tenuta di Valgiano, azienda pionieristica dell’approccio biodinamico-naturale in Italia.
I vigneti occupano circa 20 ettari, ad un’altitudine media di 250 metri slm, con le viti disposte intorno alla cantina, su un terreno ricco di arenaria acida e marne calcaree.
La cantina, che ha nell’iconico Tenuta di Valgiano il suo portabandiera, annovera anche la produzione di questo Palistorti Rosso, vero e proprio “second vin” alla maniera Francese.
I grappoli di sangiovese (70%), merlot (20%) e syrah (10%), provenienti dai vigneti giovani e dalla seconda scelta di quelli vecchi, vengono selezionati su tre tavoli di cernita, diraspati e convogliati in piccoli tini di legno, dove vengono pressati con i piedi.
Il mosto fermenta spontaneamente, con i lieviti indigeni, in botti di rovere e matura in vasche di cemento vetrificato (40%) e barriques di rovere francese (60%) per 12 mesi, prima di venir imbottigliato senza filtrazione.
Nel bicchiere, il vino sfoggia un rosso rubino intenso, di grande matericità e luminosità, con una consistenza importante. Il naso si apre su toni di amarena e cannella seguiti da spezie nobili, legnetto di liquirizia, tabacco, humus, accenni ematico-ferrosi e vinilici.
In bocca si nota immediatamente la fresca ampiezza, dinamizzata da tannini giovani ma già maturi, e una componente acido/sapida che trasmette al sorso grande piacevolezza e bevibilità.
Disclaimer: conosco piuttosto bene questo vino e ne ho sempre apprezzato la fattura ma non posso fare a meno di notare come, in questa annata specifica, si mostri in un tale stato di grazia come, ad oggi, non mi era mai accaduto.

via di Valgiano 7,
55012 VALGIANO (LU)
tel e fax: 0583.402271
e-mail: info@valgiano.it
http://www.valgiano.it
  • FABBRETTI [24/12/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

0 Comments

Rispondi