2011,  Adanti,  IGT,  ROSSI,  UMBRIA,  Umbria

2011 Arquata, Adanti

Il “vino matto”. Così lo aveva battezzato il suo ideatore, il vecchio cantiniere di Adanti, Alvaro Palini. Uno che da ragazzo prese ago e filo e da Bevagna se ne andò a Parigi a fare il sarto, contribuendo in seguito alla fondazione della Sisley. Uno che, sfidato dall’amico Domenico Adanti a fare un vino più buono del suo, riprese ago, filo ed esperienza in fatto di viticoltura francese e ritornò a Bevagna a fare il cantiniere, dando vita ad uno dei primi Sagrantino secchi della storia. E uno che, riscosso il giusto credito, volle creare un taglio bordolese atipico, un “vino matto” appunto, un vino tutto suo.
L’Arquata Rosso è un blend di 40% cabernet sauvignon, 40% di merlot e 20% di barbera, il vitigno dei migranti italiani. Vendemmia in ottobre, fermentazione in acciaio e affinamento in barriques e tonneau per 24/30 mesi, quindi un lungo affinamento in bottiglia prima di uscire sul mercato.
Il colore è lucente, granato con ancora un lampo rubino al centro del calice.
Naso magnifico: intenso di marasca sotto spirito e mora in confettura, lavanda, noce moscata, chiodo di garofano, china, sottobosco, grande balsamicità, cuoio, scatola di sigari e cioccolata.
In bocca il vino non difetta di freschezza. Il sorso è intenso, caldo e avvolgente, con un tannino vellutato, molto intenso e lungamente persistente, con chiusura su note di boero.

Az. Agr. Adanti, Via Belvedere 2, Loc. Arquata, 06031 Bevagna PG
Tel: 0742 360295
info@cantineadanti.com

  • FIORDIPONTI [10/12/20] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
6.53/10 (7 votes)

Rispondi