2018,  BIANCHI,  Camillo Donati,  Emilia,  EMILIA ROMAGNA,  IGT,  RIFERMENTATI

2018 Il Mio Malvasia, Camillo Donati

Emanuela Tortora, ha recensito qui Il Mio Malvasia di Camillo Donati, annata 2010, raccontando di un vino in ottima forma a dispetto dei suoi dieci anni. Questa scheda, frutto dell’assaggio di una bottiglia più recente, annata 2018, dichiara la grande plasticità del vino che si lascia godere anche in gioventù. La giovane età si palesa immediatamente nel colore, ancora distante dalla nuance aranciata visibile nella foto allegata da Emanuela Trotora, nuance figlia della macerazione di due giorni: qui la veste cromatica è ancora ferma al giallo paglierino compatto. L’effervescenza, invece, di giovanile vigore, trascina con veemenza fuori dal calice tutta la carica olfattiva della malvasia di Candia aromatica: in prima battuta erbe di campo, camomilla, fieno appena tagliato, mentuccia, poi zagara, agrumi, fiori bianchi freschi e frutti non ancora maturi, ma fragranti e a polpa bianca. C’è una chiara sfumatura di gesso bagnato che fino ad oggi avevo sperimentato solo negli Champagne e che dovrebbe trarre origine dalla componente calcarea dei terreni di Camillo Donati.
Il sorso ribadisce l’inclinazione giovanile del vino: affilato, erbaceo, il tutto accentuato dall’effervescenza. In centro bocca fugaci, ma intriganti sensazioni fruttate più dense, rimpiazzate da incursioni saline. Il finale lascia il tipico retrogusto amaro dei vitigni aromatici, ma è ben bilanciato e dissetante. Il vino appare ancora un po’ compresso, ma pronto ad estendere, col tempo, tutta la sua intrinseca complessità gustativa.

Azienda Agricola Donati Camillo
VIA COSTA 3/A,
LOCALITÀ BARBIANO, FELINO, PARMA.
Email: camillo@camillodonati.it / Tel: 0521.637204
  • FIRMANI [15/11/20] - 8.7/10
    8.7/10
8.7/10
Sending
User Review
8.25/10 (2 votes)

Rispondi