2015,  Colli Tortonesi,  DOC,  I Carpini,  PIEMONTE,  ROSSI

2015 Colli Tortonesi Rosso Falò di ottobre, I Carpini

Se si parla di Colli Tortonesi si pensa subito al timorasso, ma in questo caso, anche se è un vino di un’azienda che ha nel timorasso il suo marchio di fabbrica, ho scelto un raro merlot in purezza. Raro perché i filari di merlot di Cascina i Carpini sono davvero pochi e in certe annate fanno fatica a maturare per la posizione e l’altitudine in cui sono. Bevo una 2015 uscita nella primavera 2020, solo 641 bottiglie. Un vino mutevole, perché sa essere un ottimo recettore del territorio dove nasce e Paolo Ghislandi sa che ogni annata è diversa dall’altra. È di un rosso rubino brillante, sa tanto di marasca e di Durone di Vignola maturo, poi di caffè e pepe e finisce su una leggera liquirizia. Davvero setosi i tannini. Una beva potente, senza dubbio, un Merlot quasi di montagna. Un nome semplice che richiama i riti agricoli di sempre, come quelli dei falò che un tempo si accendevano a ottobre per il freddo. Oggi c’è da aspettare un bel po’.

I Carpini, Strada Provinciale 105, 1
Pozzol Groppo, AL. + 39 0131 800117. info@icarpini.it

  • CIANCIO [13/11/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
8.48/10 (8 votes)

Rispondi