2019,  BIANCHI,  GRECIA,  Kamara Estate,  Thessaloniki

2019 Nimbus Albus, Kamara Estate

Dal 2010, fondando la Kamara Winery, Dimitrios Kioutsoukis ha dato corpo e sostanza al secolare sogno della sua famiglia, originaria della Tracia settentrionale, (corrisponde all’odierna regione bulgara della Rumelia orientale), di avere una cantina di proprietà. Nei circa 11 ettari di vigneto di proprietà collocati nel nord della Grecia, vicino a Salonicco, Dimitrios Kioutsoukis alleva, fin dagli inizi, esclusivamente varietà autoctone, come assyrtiko, malagousia, roditis e xinomavro, prediligendo pratiche naturali e tecniche tradizionali. Tutti i vini dell’azienda sono realizzati attraverso fermentazione spontanea, con lieviti indigeni, senza aggiunta di sostanze chimiche o coadiuvanti enologici e vengono imbottigliati senza filtrazione e senza aggiunta di solfiti. Il Nimbus Albus è un bianco ottenuto da un blend di assyrtiko e malagousia in parti uguali. Le uve vengono lavorate separatamente, dopo una macerazione di 1-2 giorni, a seconda delle condizioni dell’annata. Dopo la sfecciatura si procede all’assemblaggio delle due masse e il tutto sosta tre mesi in contenitori di acciaio. Il risultato della vendemmia 2019 è un vino veramente travolgente: l’aromatica malagousia ci prende per mano e ci conduce su una terrazza affacciata sul mare e battuta dal vento seducendoci con un piacevole insieme di profumi mediterranei e mediorientali che sono il preludio di un sorso “orchestrale” di grande impatto, che vede l’assyrtiko partecipare con nerbo, sostanza e gradevolezza. Nel calice si mostra di un giallo dorato con lampi verdi e una lieve velatura. Il naso è un ampio e intenso caleidoscopio di frutti, fiori ed erbe aromatiche. Attacca con note di cedro e bergamotto, per poi aprisi su sentori di pesca bianca e pera Williams che lasciano spazio velocemente a ricordi di lavanda, aneto e biancospino. Freschezza, salinità e struttura scandiscono un sorso goloso che vede inizialmente spadroneggiare le note di agrumi dolci e pesca bianca, prima che una sferzata di sale e lavanda puliscano il palato facendo emergere un gradevole aroma di pera non ancora matura che domina il finale. Grande persistenza e buon equilibrio per un vino sorprendente che forse non è il caso di lasciare in vetro a lungo. La sua miglior forma sta tutta nell’equilibrio tra la giovanile fragranza e la freschezza citrina che propone nei primi anni di vita. Tuttavia potrebbe valer la pena dimenticarne una bottiglia in cantina per qualcosa in più di un paio di anni e non è detto che non ci sorprenda di nuovo.

Kamara estate / Kioutsoukis family
24th Km Thessaloniki Kilkis
PO BOX 2404  / 57018 Oreokastro
Thessaloniki  Greece
tel:0030 23410 64980
email:info@kamara.com.gr 
  • NOTARACHILLE [08/10/20] - 8.9/10
    8.9/10
8.9/10
Sending
User Review
8.6/10 (1 vote)

Rispondi