2017,  BIANCHI,  Cantina Sannas,  SARDEGNA,  VINO

2017 Maria Abbranca, Cantina Sannas

Bella la bottiglia (da 0,5 litri), bella l’etichetta, bello il liquido che contiene. Granazza (da non pronunciare vernaccia) lungamente macerata per dare vita a un vino che sa di miele di cardo, di timo, di nocciola, di caramello e di arancia amara. La bucciosità buona non nasconde il vitigno di origine e aiuta a modulare in ampiezza un sorso caldo. L’impatto con il palato è deciso, condotto dall’alcol, tutt’altro che concessivo. In bocca si acquieta, con misurata freschezza, grazie sopratutto a una mineralità pietrosa che bilancia e prolunga il gusto. Mi è sembrato che perdesse un po’ di coesione scaldandosi nel calice: molto meglio berlo intorno ai dodici gradi, qualunque cosa pensino al riguardo i talebani del maceratesimo confessionale.
Piero Sanna è operativo a Mamoiada, dove lavora rispettosamente in manuale tre ettari di vigneto, solo dal 2016 eppure temo che a breve saranno in troppi a cercare i suoi vini. Già ora non si trovano facilmente. Ne produce tre (con un paio di varianti per il cannonau), ognuno dedicato a una diversa figura fiabesca e per nulla rassicurante della tradizione sarda. Maria Abbranca è la vecchina che vive in fondo al pozzo e che trascina giù con sé i bambini che si sporgono troppo. Fate attenzione.

Cantina Sannas di Piero Graziano Sanna
Via Piave, 14
08024 – Mamoiada (NU)
Tel +39 339 133 13 95
piergraziano.sanna@gmail.com
  • BARBATO [18/08/20] - 8.8/10
    8.8/10
8.8/10
Sending
User Review
8.78/10 (11 votes)

Rispondi