2019,  Cinque Terre,  DOC,  LIGURIA,  MACERATI,  Possa

2019 Cinque Terre, Possa


Al gusto non si percepisce il passaggio del vino in barrique di rovere francese e di acacia; solo le pareti del cavo orale captano la consistenza glicerica e pastosa del liquido quando si trattiene in centro bocca. La macerazione di quattro giorni sulle bucce delle uve bosco, albarola, rossese bianco, piccabon e frapelao, come da tradizione per i bianchi delle Cinque Terre, dona una dinamica complessità di naso e di bocca. In primissimo piano i profumi delle erbe aromatiche e della macchia mediterranea che, insieme, punteggiano le balze scoscese di quella terra suggestiva, impervia e faticosa per chi la lavora. Si fanno, poi, largo lavanda, rosa bianca, zagara, buccia di limone e tanto vigore balsamico che orienta l’impronta odorosa del vino verso la freschezza. L’incipit in bocca è agrumato e prosegue con sensazioni lievemente più dolci, accentuate dalle suggestioni tattili gliceriche, già menzionate; ma il finale è un trionfo di freschezza erbacea e di forti e prolungate sensazioni iodate che racchiudono l’essenza di un vino figlio più del mare che della terra.


Azienda Agricola Possa
Via Telemaco Signorini, 91, 19017 Riomaggiore SP
348 316 2470
info@possa.it
  • FIRMANI [30/08/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi