1994,  Antinori,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

1994 Solaia, Marchesi Antinori

Un profano leggendo 1994 lascerebbe stare, ma chi sa e legge al fianco dell’annata il nome Solaia sicuramente avrà un sussulto. Diciamolo pure, nell’ultima decade del secolo scorso quest’ annata (assieme alla 1997 che personalmente amo anche se ancora molto serrata) è stata un must assoluto e ha portato Solaia a competere nel panorama dei bordolesi italiani (anche se il piccolo saldo di Sangiovese spariglia un po’ le carte).

Parte comunque molto di spessore, non freschissimo, tende a stare fermo un po’ su note vegetali/speziate e cioccolato, salvo iniziare una progressione che lo amplia su timbri nobili di arancia, carbone, un tratto fumè e la spezia, che diventa sottile e di contorno, mentre sullo sfondo la parte terrosa che richiama la Toscana e quel pizzico di sangiovese. Bocca piena, bella materia fitta, lungo, ancora con una bella vita davanti: secondo me ce lo godiamo tra i 5 e 10 anni al suo massimo, poi quel che viene viene, ma in allora sarà stata vera gloria.


Marchesi Antinori S.p.A
via Cassia per Siena, 133
Loc. Bargino, 50026
San Casciano val di Pesa, Firenze
  • Fasolo [24/07/20] - 9.4/10
    9.4/10
9.4/10
Sending
User Review
9.3/10 (2 votes)

Rispondi