FRANCIA,  Ganevat,  MACERATI,  OSSIDATIVI,  VIN DE FRANCE

Le Sa Vient d’Ou?, Anne et Jean-François Ganevat

Vino geniale. Hai una cantina, sei un gran manico, sei in Jura, avanzi un pochino di tutto: vari vitigni, cose che non vanno sui vari vini abituali; qualcosa vinifichi normalmente alla borgognona, qualcosa maceri, qualcosa ossidi; una spolverata di lieviti indigeni, non travasi, non filtri, non aggiungi SO₂, non ci metti proprio manco un nome, anzi lo chiami proprio “non so cosa sia”…et voilà le vin est fait !!!

Comunque dai, il bicchiere alla fine parla ed il bello è che ognuno ha la possibilità di trovarci qualcosa: sicuramente agrume, cera ed il tratto mielato comandano, ma troviamo anche delle belle erbe mediterranee che escono fuori ed il tratto macerativo si sente, ma con delicatezza, e sovrasta la componente ossidativa che proprio solo pennella la bocca; bocca che resta viva grazie a molti spigoli: parte da durezze macerative, dà acidità e mineralità, ma ha anche la sua morbidezza delicata pur se la precisione non è il suo forte, diciamo. Insomma un guazzabuglio divertente che va benissimo per fare un aperitivo differente con amici che vogliono divagare, con il costo come unico neo, ma anche la stranezza ha il suo prezzo. Un paio di punticini in più per il brio che mette alla serata.

Domaine Jean-François Ganevat – Hameau de la Combe, 39190 Rotalier, Francia

  • FASOLO [26/06/20] - 8.3/10
    8.3/10
8.4/10
Sending
User Review
8.88/10 (9 votes)

One Response

  1. massimorustichini 3 Luglio 2020

Rispondi