2017,  Benventano,  BIANCHI,  CAMPANIA,  IGT,  Tenuta Sant’Agostino

2017 Scomposto, Tenuta Sant’Agostino

Malvasia del beneventano affinata in anfora per questo vino bianco che esprime profondità e sa coinvolgere sia all’olfatto che all’assaggio. Mi colpisce la precisione del vino già dai profumi, non ha sbavature o scivolate verso toni evoluti, mantiene invece un carattere solare, capace di incuriosire sorso dopo sorso. Tenuta Sant’Agostino a Solopaca segna il ritorno alla vitivinicoltura di Raffaella, Carlo, Mimmo e Gennaro Ceparano che nel 2013 hanno riportato vitalità tra i filari e nella cantina di famiglia. In questo areale la malvasia non è estranea e la scelta di vinificarla in purezza ed in anfora mi sembra molto indovinata. Scomposto mette insieme con maestria, eleganza e grande vigore; va atteso nel bicchiere dove, sulle prime, rimanda a finocchietto selvatico, poi si colora di albicocca, rosa e mandarino. Il sorso è materico e vibrante, setoso, poi pungente nella freschezza, lungo, infinito e solare. 

Via Cupa 8, 82036 Solopaca (BN)
tenutasantagostino.it info@tenutasantagostino.it
  • ALAIMO [02/07/20] - 8.8/10
    8.8/10
8.8/10
Sending
User Review
6.6/10 (1 vote)

Rispondi