2015,  IGT,  ROSSI,  Sportoletti,  UMBRIA,  Umbria

2015 Villa Fidelia, Sportoletti

Il vino convenzionale, come il non convenzionale, persegue un modello gustativo che, piaccia o non piaccia la tipologia, ha lanciato, decenni fa, il vino italiano sul mercato interno ed estero.
Il Villa Fidelia Rosso, vino di punta dell’azienda umbra Sportoletti (la prima annata è del 1990), rientra nella categoria dei vini convenzionali (Riccardo Cotarella è l’enologo aziendale dal 1998): un taglio bordolese che, alla maniera bordolese, affina in barrique di rovere francese poi in bottiglia. I profumi fruttati (frutto scuro, maturo) sono da manuale insieme ad un’impronta floreale anch’essa scura e appassita; terziari come sopra: classica nota tostata e venature dolci alla vaniglia.
In bocca a me pare statico, senza slancio dall’inizio alla fine del sorso. Nessuna asperità, nemmeno tannica, a dargli un po’ di dinamismo. Si avverte un po’ di calore alcolico, che non riesce a modificare l’impronta unidirezionale. Un vino che appartiene ad un’epoca in cui i consumatori forti volevano essere rassicurati e coccolati, senza imbattersi in sorprese e deviazioni dalla norma. E lui, il Villa Fidelia, non delude chi ha ancora simili aspettative.

Sportoletti Ernesto e Remo
Società Agricola Semplice
Via Lombardia, 1, 06038 Spello
Tel.: 0742 651461

  • FIRMANI [26/06/20] - 7.9/10
    7.9/10
7.9/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi