2019,  Cotarella,  IGT,  LAZIO,  Lazio,  ROSATI

2019 Sorè, Cotarella

Da uve merlot e aleatico, la tradizione di Gradoli e del merlot di queste terre a confine tra Umbria e Lazio portano al Sorè un rosa ambizioso ma nitido dal colore fresco provenzale invitante e leggero ma che è come una trappola perché sotto c’è molta più energia e forza di quanto sembri. Tamarindo, lamponi e melograno d’ordinanza ma anche anguria, tabacco e frutta di bosco, cipria e zenzero, sorso di bella importanza, speziato ma soprattutto sapido e giustamente ricco con corpo non banale raffinato dall’aleatico non del tutto maturo che mantiene l’acidità su alti livelli. Finale ricco solare a tratti ma che si ricorda sempre di essere vino di beva soprattutto e di importanza e bandiera poi. Unisce bene in effetti i caratteri delle sorelle dalla fantasia alla dinamicità e concretezza in un conubbio di maestria tecnica, il tutto offerto ad un prezzo premium non facile da gestire (in enoteca sui 21 euro). Non è facile filosofeggiare su un rosato molto a lungo oggi ma questo Sorè offre davvero molti spunti: la sua ambizione, comune a quella di tanti produttori italiani in materia rosa, è decisamente importante per tutto la tipologia.

Loc. San Pietro, snc – 05020 Montecchio (TR)
Telefono+39 0744 9556
Fax+39 0744 951219
Emailinfo@famigliacotarella.it
Orari d’apertura
  • GORI [09/06/20] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
8.41/10 (7 votes)

One Response

  1. massimorustichini 24 Giugno 2020

Rispondi