2019,  Il Signor Kurtz,  RIFERMENTATI,  ROSSI,  VINO D'ANNATA

2019 Beirut, Il Signor Kurtz

Ho sempre pensato che l’Umbria dei vini rossi fosse in grado di dare il meglio di sé nell’interpretazione del sangiovese. Un ragionamento più approfondito mi suggerisce invece che probabilmente è il merlot a trovare nelle colline umbre terreni più confortevoli per esprimersi al meglio, e forse questa considerazione era chiara a tutti – soprattutto in provincia di Terni, almeno dal 1979.
Ieri ho bevuto Beirut del Signor Kurtz, aka Marco Durante, coraggioso produttore di vini unici e di temperamento forte. Si tratta di un merlot in stato di grazia, rifermentato spontaneamente in bottiglia. Uve raccolte in anticipo sulla tabella di marcia, leggera macerazione sulle bucce. Beirut è un vino pazzesco, che coniuga con precisione da cecchino energia, vigore. tensione e morbidezza. C’è tanta polpa in questo vino, ma è tutta contenuta in sorsi spigolosi e freschissimi. Difficile trovare parole nuove per descriverlo; è un vino che può dare tanto stappato in ogni stagione, che si può declinare a tutto pasto o per una super merenda con rinforzo. Nella trama di questo rifermentato si percepisce la mano precisa del produttore, una mano che lascia al caso il giusto spazio senza farsi sopraffare dall’esercizio di stile. Poche le bottiglie prodotte, dunque attenzione: se vi trovate davanti ad un Beirut a temperatura giusta, andateci giù senza pensieri.

Il Signor Kurtz
Via Vincenzo Cardarelli, 16, 06073 Corciano PG
  • BORIOSI [11/06/20] - 8.6/10
    8.6/10
8.6/10
Sending
User Review
8.75/10 (10 votes)

Rispondi