2016,  Angol d'Amig,  Emilia,  EMILIA ROMAGNA,  IGT,  RIFERMENTATI

2016 Spumante Qui e Ora, Angol d’Amig

Marco Lanzotti ha i capelli scombinati. Sorride anche con gli occhi. Nello sguardo ha conservato quella luce di stupore che è sia dei bambini che di chi ha una passione. Nel suo caso la passione è il vino, prodotto o bevuto.
Spumante di trebbiano di Spagna, come il mitologico Sciampàgn del professor Venturelli. Vinificazione in terracotta, con seconda fermentazione in bottiglia, nessun dosaggio. Un metodo classico nel quale la sboccatura avviene quando si stappa: qui e ora. Ci sono due scuole di pensiero circa le bottiglie di bolle che conservano al loro interno i cadaverini dei lievitini. La prima è di chi ama torbidità e gusto lievitoso, che fanno molto vino naturale. L’altra è quella di chi preferisce il vino limpido. Tipo io. Il guaio è che mi rompo i cosiddetti a tenere le bottiglie capovolte in frigo. Questa volta l’ho fatto solo per amore di Intralcio. I lieviti si erano accumulati nel tappo, così ho stappato tenendo la bottiglia per le natiche con il collo (della bottiglia) immerso in una bacinella piena d’acqua. Ancora piango per il mezzo bicchiere di liquido disperso.
Giallo carico e luminoso, con bollicine non grossolane. Pulito al naso, con sentori che fanno quasi pensare a un semiaromatico. Predominano le note di limone e lime, che ritroverò in bocca, accompagnate da profumi vegetali più delicati, di erbe aromatiche come erba San Pietro e salvia. Beva e corpo, come si conviene alle bolle emiliane. Vino non privo di eleganza ma anche gastronomico, sostenuto da notevole acidità e gradevole salinità. Il plus lo fa la lunghezza del gusto. Oltre alla limpidezza.


Angol d’Amig di Marzo Lanzotti
Via Vaciglio Sud, 1085
41126 – Vaciglio (MO)
Tel +39 3281267339
angoldamig@gmail.com
  • BARBATO [07/06/20] - 8.6/10
    8.6/10
8.6/10
Sending
User Review
9.05/10 (2 votes)

Rispondi