2019,  DOC,  MACERATI,  Raina,  Spoleto,  UMBRIA

2019 Trebbiano Spoletino, Raina

Non ho grande dimestichezza con il Trebbiano Spoletino ma ogni volta che ne assaggio uno mi intriga, non mi lascia mai indifferente. Non avevo mai bevuto Raina di Francesco Mariani, con una macerazione sulle bucce di qualche giorno, giusto quel che basta per portarsi a casa il patrimonio gusto-olfattivo del varietale. Naso ricco, di frutta matura, la susina succulenta (io la chiamo goccia d’oro), alcune note tropical di passion fruit ma anche sfumature di eucalipto, timo salvia rosmarino un po’ di macchia mediterranea e anche qualche nota più speziata di pepe bianco. Al palato è dannatamente buono, immediato senza nulla da spiegare, vino da bere tornano le note fruttate, anche ananas. Bello il gioco tra la sapidità e la freschezza. Non ha segni ossidativi, la macerazione è giocata con maestria così come tutta la vinificazione di stile contadino e fatto con cura. E’ un vino ancora giovane ma che mi piace cogliere in questa sua fase di spensieratezza.  

Cantina Raina
Turri case sparse, 42
06036 Montefalco PG
347 601 4856
  • Jacopo Cossater – 07/07/20

    La mano è sempre più sicura, cosa non scontata che pone Francesco Mariani sempre più tra i (pochi) vignaioli umbri da non mancare per toccare da vicino il grande fermento che ha investito la regione negli ultimi 10 anni.

    Il suo Trebbiano Spoletino nella versione 2019 è come sempre molto molto buono, e forse anche di più, bel compromesso tra materia e distensione, vino capace di coniugare quanto di meglio la varietà sa esprimere con la giusta freschezza. Tanto frutto, soprattutto tanto frutto tropicale affiancato a belle note di fieno e di terra. È succoso, ricco, avvolgente, piacevolmente aromatico. Tutt’altro che caldo riesce però a marcare la presenza grazie a un bel tocco glicerico.

    Uno di quelli di riferimento in grande annata.

  • Sara Boriosi – 20/07/20

    Sento di dovermi scusare nei confronti della produzione umbra, che ho sempre trascurato per curiosità verso denominazioni meno note al mio palato.

    Che Francesco Mariani sia bravo è cosa nota, che sia così bravo invece è una conferma dovuta anche all’annata equilibrata e alla mano sicura acquisita dopo svariate vendemmie. Questo è un vino che si esprime in tanti livelli: chi conosce il vitigno ne trova una versione smagliante in calice, ricca di profumi esotici e di fiori di tiglio; un sorso pieno di volume, espressivo gustoso e piacevolmente persistente. Chi non ha mai assaggiato il Trebbiano Spoletino, non faticherà a perdere la testa per una varietà che sta ricevendo dagli appassionati tutta l’attenzione che merita. Gran bel vino ad un prezzo assolutamente accessibile.

  • GIACOBBO [10/06/2020] - 8.6/10
    8.6/10
  • COSSATER [07/07/2020] - 9/10
    9/10
  • BORIOSI [20/07/20] - 8.9/10
    8.9/10
8.8/10
Sending
User Review
9.03/10 (11 votes)

Rispondi