2001,  Barolo,  DOCG,  Giuseppe Rinaldi,  PIEMONTE,  ROSSI

2001 Barolo Cannubi S.Lorenzo – Ravera, Giuseppe Rinaldi

Da quei due ettari e poco più rappresentati dalla sotto zona di Cannubi S. Lorenzo ecco qua il Barolo di Giuseppe Rinaldi 2001. Parto con il dire che questo vino dalla sua apertura all’ultima goccia contenuta nella bottiglia è cambiato costantemente, la sua evoluzione all’interno del bicchiere ha richiesto una buona dose di concentrazione per tutta la (breve) durata della degustazione. Già a naso partiamo con sensazioni molto intense e marcate. L’impronta iniziale è data da una decisa nota di frutti rossi: ciliegie, amarene e sottobosco che si accompagnano dinamicamente con cenni balsamici caldi che si intensificano man mano che il vino resta a contatto con l’ossigeno. L’intensità aumenta, presentando un ampio ventaglio di note olfattive che vanno dal vegetale al legno, da note di spezie passando per il pepe nero, la cannella, la senape, lo zafferano fino ad altre più pungenti di zenzero. Curioso ed interessante è ritrovare al naso note, non invadenti ma comunque presenti, di carbone, di cenere, fino a presentarsi come vere e proprie sensazioni che ricordano l’affumicato. L’entrata in bocca è decisa, piena e molto appagante, è un Barolo che si presenta di buona struttura riproponendo in veste gustativa le sensazioni che si percepivano al naso. Grande persistenza e un tannino che definirei ancora arrogante, che dà sul finale un colpo di reni che lo porta a perdere un po’ della sua eleganza, ma che mantiene vivo lo stile e il carattere tipico di Rinaldi.

Via Monforte, 2, 12060 Barolo CN
Telefono: 0173 56156
  • Corazzol – 10/06/20

    Nitidissima memoria di un assaggio colossale, in un’annata tra le più felici dei 2000. Inseguito, a volte fortunosamente procurato, sconta frequenti problemi di tappo. Quando evitati, tra i vini miliari.

  • FORNI [16/05/20] - 9.4/10
    9.4/10
  • CORAZZOL [10/06/20] - 9.4/10
    9.4/10
9.4/10
Sending
User Review
9/10 (3 votes)

Rispondi