2017,  Cesanese di Olevano Romano,  Damiano Ciolli,  DOC,  LAZIO,  ROSSI

2017 Cesanese di Olevano Romano Silene, Damiano Ciolli

Disclaimer. Raccontare il Silene 2017 di Damiano Ciolli significa anche andare attraverso la mia storia. Non riesco ad innalzarmi a narratore onnisciente, con una visione dall’alto (effetto drone), ma sono tra i personaggi, i miei occhi inquadrano un campo limitato perché mi trovo sullo stesso piano dei protagonisti, mi muovo con loro. Damiano e Letizia (partner in crime) li conosco praticamente da sempre, Olevano Romano è il paese di mia madre, ho una vigna di Cesanese a pochi chilometri dai due vigneti dell’azienda Damiano Ciolli. Stilare fredde note è per me quindi compito assai arduo. Ma, allo stesso tempo, è l’unico modo per difendermi dalle bombe emozionali che questa bevuta potenzialmente potrebbe far cadere sulla scrittura, rendendo il giudizio viziato all’origine.

Il vetro riflette un raggiante rubino con un’evidente unghia granata ad indicarci la purezza del succo, estratto da uve al 70% Cesanese di Affile e al 30% Cesanese Comune. Naso definito, solido, in cui i frutti di rovo spingono a portare il bicchiere sulle labbra e suggere il vino. La bocca scopre il ginepro ed una leggera nota metallica che funge da memento dei terreni vulcanici in cui le vigne affondano le radici. Ma ciò che entusiasma è la vivida freschezza. È un abito “fluido” il Silene 2017: la visciola, la viola, il sottobosco, amalgamati con giustezza nella consistente struttura tannica, vestono la lingua e accarezzano il palato. Il ricordo tattile impiega un notevole lasso di tempo a svanire dalla bocca ma resta fisso nella testa: il Silene 2017 rappresenta una pietra miliare della piccola denominazione sulle colline a sud di Roma e l’ennesimo gioco-partita-incontro della coppia Damiano Ciolli e Letizia Rocchi.

Damiano Ciolli
Via del Corso, 00035 Olevano Romano RM, Italia
Tel.: +39 06 956 3334 Email: info@damianociolli.it
  • NERA [08/06/20] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
9.05/10 (12 votes)

2 Comments

  1. Fabio Zanzucchi 9 Giugno 2020
    • Enrico Nera 10 Giugno 2020

Rispondi