2018,  DOC,  LIGURIA,  Maccario Dringenberg,  Rossese di Dolceacqua,  ROSSI

2018 Dolceacqua Curli, Maccario Dringenberg

Càpita, a volte, che i vini sono i qualcosa di qualcos’altro. Tipo il Taurasi che è il Barolo del sud, hai presente – che poi non ho mai sentito dire che il Barolo sia il Taurasi del nord, sarebbe pure divertente da usare – ma non divaghiamo. Insomma, il nostro Curli, questo Rossese di Dolceacqua che ho nel bicchiere, viene da una vigna che è (nientemeno) la Romanée Conti d’Italia. Quindi che facciamo? Ce ne bulliamo o pensiamo che sia comunque un modo un po’ riduttivo di presentare un’eccellenza, riferendola a qualcos’altro? Ai posteri l’ardua eccetera. Di fatto il mitico vigneto Curli ha sempre dato cose encomiabili, e ora che ne dispone la signora Maccario, figuriamoci, è una bomba. Considerando anche che la vendemmia 2018 non è tra quelle perfette, a Dolceacqua, il risultato di questo Curli è due volte spettacoloso: il colore ha una bella profondità, pur esibendo le brillanti trasparenze tipiche del Rossese. Si apre piano, si concede un po’ alla volta, ma quando si svela lascia di stucco: dal balsamico tipo macchia mediterranea ai frutti neri e rossi, poi manco a dirlo quel soffio di pepe che fa così tanto Dolceacqua. In bocca entra con un mix fighissimo di forza ed eleganza, cioè riesce ad essere lieve ed incisivo, che per me è davvero l’esibizione della superiorità, come a dire: potevo stordirti subito con la botta del ko, ma mi prendo il mio tempo, e piano piano ti stendo lo stesso. Lascio la bottiglia aperta per giorni, e ci trovo sempre qualcosa di nuovo. Ad una settimana da questa prima rece mi sa che re-interverrò sulla descrizione, à la Intralcio, perché una sola volta non basta, con il Curli.


Maccario Dringenberg
Via Torre, 3
18036 San Biagio della Cima IM
Telefono: 0184 289947
Email: maccariodringenberg@yahoo.it
  • SARTORE [30/05/20] - 9.3/10
    9.3/10
9.3/10
Sending
User Review
7.64/10 (5 votes)

Rispondi