2012,  AOC,  BIANCHI,  Billaud-Simon,  CHABLIS PREMIER CRU,  FRANCIA

2012 Chablis Premier Cru Mont de Milieu, Billaud-Simon

La bellezza dei vini di Chablis – ed anche la loro dannazione – è che emergono chiaramente il luogo e la mano di chi li fa, come in una cartina di tornasole.

Interpretazione godibile ad opera di Billaud-Simon, produttore che sta nel mio cuore, abbastanza vicino alla coppia d’oro Raveneau/Dauvissat. Naso che parte a palla tra conchiglie e mare, sale e iodio; poi fa capolino un tratto floreale bianco, la lavanda non ancora fiorita, una leggera mandorla tostata e lo zucchero filato. In bocca, tutto ciò che trasmette quel benedetto strato di ostriche pressate e fossilizzate che sta nel sottosuolo, si arricchisce pure di un cenno di burro salato che chiude il cerchio, dando non solo la partenza dura da sale e acidità, ma pure la piacevolezza del tratto delicatamente morbido. A chiudere la beva sempre il mare. Questo gioco di rimpalli tra durezze e morbidezze fa finire la bottiglia troppo rapidamente!

Bel Premier, ovviamente non ha la pressione del Grand Cru di pregevole fattura, ma sorpassa in scioltezza molti vini sulla carta più blasonati. Piaciuto molto, chardonnay di questo tipo andrebbero bevuti più spesso.

Domaine Billaud-Simon, 1 quai de Reugny, 89800 Chablis
http://www.billaud-simon.com/
  • FASOLO [08/05/20] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
9.06/10 (7 votes)

Rispondi