2018,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Lis Fadis

2018 Braulin, Lis Fadis

Braulin, sembra il nome di una medicina.

Ho mal di testa mi prendo un Braulin!

Forse serve, ma non è di certo il nome di una medicina, è il nome del sauvignon di Lis Fadis. Si chiama Braulin un folletto carnico dispettoso e aggrovigliatore che si diverte a correre in giro per l’azienda facendo cadere la preziosa frutta dagli alberi con conseguente arrabbiatura del proprietario. Così dicono. Io non l’ho visto ma mi immergo in questo sauvignon 2018 che ha visto solo cemento e vetro. Parla decisamente francese, e anche un francese molto ricercato.  Vestito di stoffa pregiata color ambra chiara. È lento con eleganza. Mi racconta storie di spezie indiane, di prati appena tagliati, di miele di tiglio e di salvia. Arrogante al palato, sapido e fresco e lungo e avvolgente nella sua magrezza. L’alcolicità veicola il tutto con forza. Ecco che vien fuori il dispettoso folletto. Da riassaggiare tra un paio d’anni.

P.S. avviso ai naviganti. Non bevetelo freddo di frigo, per esprimersi al meglio ha bisogno di quei 14/15 gradi buoni buoni

AZIENDA VINICOLA LIS FADIS
Strada S.Anna n. 66, 33043 Spessa di Cividale, Udine – Italy
Tel. +39 0432 719510 – info@lisfadis.com
  • SAVIOLI (27.05.2020) - 8.7/10
    8.7/10
8.7/10
Sending
User Review
9.08/10 (9 votes)

Rispondi