2018,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  PRODUTTORI

2018 Friulano, Vigna Lenuzza

Sono fissato con il Friulano (ex Tocai). Senza entrare nell’annosa e ormai quasi dimenticata vicenda del nome perso a favore degli ungheresi, trovo sia un vitigno che meriterebbe maggior attenzione da parte dell’enomondo, perché in grado di regalare bottiglie memorabili. Mi sto convincendo sempre di più, alla luce anche di assaggi recenti, che dia il meglio di se nei Colli Orientali del Friuli. In questo caso ci troviamo a Prepotto, terra dello Schioppettino, uno dei vini rossi italiani con maggior classe, eleganza, raffinatezza. Ma torniamo al Friulano: siamo a Prepotto dicevo, dove la famiglia Lenuzza, con il giovane Daniele (enologo e proprietario), sua moglie Tanika Paris, export manager, e papà Giampaolo, punto di riferimento per tutti, gestisce questa piccola azienda certificata in biologico. Il loro Friulano 2018 ti cattura irrimediabilmente con un naso delicato e suadente di fiori bianchi e pietra focaia, con una bocca piena e rotonda che lascia a lungo un tenue sapore di mandorla amara. Per l’85% è affinato in acciaio, il restante 15% in botti di quercia francese da 225 litri. Da bere e ribere e ribere e…

Vigna Lenuzza
Via Brolo 51 – Prepotto (UD)
tanika@vignalenuzza.it
http://www.vignalenuzza.it
  • TAGLIENTE [10/05/20] - 8.9/10
    8.9/10
8.9/10
Sending
User Review
9.33/10 (3 votes)

Rispondi