2001,  Barbaresco,  Boito,  DOCG,  PIEMONTE,  ROSSI

2001 Barbaresco Boito, Rizzi

A pensarci bene qui dovremmo fare una categoria covid, relativa ai vini fermi da eoni in cantina che apriamo in ‘sti giorni. Eccone uno: colore bello scarico e però luminoso, come conviene a un nebbiolo maggiorenne. Naso, ecco, parliamone. Più ci stai su più trovi cose, la lista sarebbe un po’ menosa quindi vado rapido: terra, cuoio, pellame, goudron (ma poco poco, signora mia), fiori macerati, spezie soffuse e diffuse, note salmastre come di acciuga (su questo c’è stata discussione), comunque poi cose tra menta rabarbaro e poi la pianto che sennò si fa notte. In bocca il tannino è diventato setoso, la trama è sottile ma alle solite è il nebbiolo finto magro, ha classe da vendere. Sconsigliati a chi scrive di vino, perché poi componi un romanzo, e non riesci a dire tutto.

AZIENDA VITIVINICOLA CANTINA RIZZI
Località Rizzi, 15 – 12050 – Treiso – Cuneo
Tel. +390173638161
Fax +390173638935
email: cantinarizzi@cantinarizzi.it
https://www.cantinarizzi.com/
  • SARTORE [08/05/20] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
9.07/10 (3 votes)

Rispondi