2017,  BIANCHI,  CAMPANIA,  Colli di Salerno,  IGT,  Lunarossa

2017 Quartara, Lunarossa


Ho voluto riprovare il Fiano Quartara 2017 di Lunarossa perché mi era particolarmente piaciuto in questa annata. Ne confermo essere la migliore espressione, dimostrando in questo millesimo la raggiunta padronanza del metodo di vinificazione in anfora.  Quartara è il nome di una antica anfora vinifera campana, piccola, di terra scura vesuviana; nella forma risulta molto simile a quelle che interravano i romani per produrre il vino. È stato il mio vino del sabato sera a casa durante questa lunga quarantena e una piacevolissima riscoperta. A produrlo è Mario Mazzitelli nella cantina di famiglia a Giffoni Vallepiana, ridando espressione ad una viticoltura che nel tempo in quel territorio era praticamente scomparsa. Un gran bel Fiano dei Colli di Salerno, molto profondo, esuberante sia nell’aspetto olfattivo che all’assaggio. Al naso cambia di continuo e vuole tempo per raccontarsi fino in fondo: sulle prime tratteggia toni di nocciola tostata, di anice stellato, poi emerge il frutto carnoso di nespola natura, ma anche agrume fresco e fiore dolciastro. Il sorso è ricco, polposo, pietroso, sa coinvolgere e creare l’attesa di un altro assaggio e poi un altro ancora; ora salato, ora fresco, saporito e solare.

Via Valentino Fortunato, 84095 Giffoni Valle Piana SA
  • ALAIMO [04/05/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
8.3/10 (3 votes)

5 Comments

  1. Michelangelo Tagliente 5 Maggio 2020
  2. Marina Alaimo 5 Maggio 2020
  3. Mario Lunarossavini 5 Maggio 2020
  4. Michelangelo Tagliente 5 Maggio 2020
  5. Marina Alaimo 5 Maggio 2020

Rispondi