2008,  BIANCHI,  Castelli di Jesi Verdicchio Riserva,  DOCG,  Failoni,  MARCHE

2008 Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico, Failoni

Il Verdicchio ha quel nerbo deciso e spigoloso che adoro, un’ uva di grande eleganza e longevità, capace, a bottiglia coperta, di depistare e confondere anche i palati più esperti. Ha la capacità di vestirsi di sensazioni olfattive e gustative insolite per la sua natura, e allo stesso tempo, mostrare peculiarità e caratteristiche fortemente identitarie. Non molto tempo fa ho avuto modo di riscontrare tutte queste caratteristiche degustando il Verdicchio dei Castello di Jesi Classico di Failoni, seduta in una piccola enoteca fiorentina. Il naso si presenta da subito importante, e parlo di un importanza olfattiva che non riconduce da subito al Verdicchio anzi, nel calice sembrava ci fosse un bel Riesling. Le sensazioni iniziali in effetti riportano alla mente idrocarburo, gomma, roccia bagnata, lasciando poi spazio a note fruttate di mela golden, albicocca e cedro. Vi si percepiscono anche accenni floreali di gelso, biancospino e spezie fresche, per terminare in note più calde di camomilla. Sensazioni balsamiche, di miele e legno che si ritrovano anche al palato, presentando un equilibrio acido-strutturale impeccabile nonostante l’età (2008) e gratificando con una beva sorprendente, appagante e minerale. Pulitissimo.

Azienda Agricola Antonio Failoni
C.da Castellaretta, 22
60039 Staffolo (AN)
antoniofailoni@gmail.com

 

  • FORNI [28/04/2020] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
8.98/10 (12 votes)

Rispondi