2014,  BIANCHI,  KRAS,  Marko Tavčar Vina Pietra,  SLOVENIA

2014 Kras Gorjanka, Vina Pietra Marko Tavčar

Di Marko Tavčar si parla troppo poco, ed è un peccato perché il dirimpettaio meno famoso dell’omonimo Fon, con il quale condivide la vigna di malvasia ultracentenaria nel comune di Gorjansko, ha stoffa e talento. Poche le bottiglie prodotte, meno di 150. La Gorjanka di Tavčar è un vino potente da far tremare le gambe: malvasia istriana nell’espressione più iconica, capace di invecchiare per anni senza perdere smalto e intensità. Si tratta di un vino non adatto all’uso quotidiano, per il prezzo e per la complessità pazzesca sprigionata dal calice: un ventaglio di aromi che spaziano dal miele di tarassaco ai profumi sfacciati della macchia mediterranea, talmente definiti che si potrebbero spuntare sul taccuino degli appunti; ma la nota che risalta e accompagna anche il sorso è la forte, inconfondibile impronta iodata di scogli lambiti dal mare. Subito dopo, la bocca è pulita e ritorna il miele; un vino tenace come le vigne da cui proviene. Tesissimo, elegante, indecifrabile per tutte le durezze che offre al bevitore dal palato ingenuo. Si parla davvero poco di Tavčar e dei suoi vini, ed è un gran peccato. O forse un bene, perché di queste bottiglie io sono gelosa.

Marko Tavčar Vina Pietra
Kreplje 2a, 6221 Dutovlje, Slovenia
Tel +386 41 546 927

  • Boriosi [04/03/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
8.6/10 (2 votes)

2 Comments

  1. Francesco 25 Aprile 2020

Rispondi