1961,  AOC,  BORDEAUX,  Chateau Cassadon,  FRANCIA,  PREMIERES CÔTES DE BORDEAUX,  ROSSI

1961 Premières Côtes de Bordeaux Langoiran, Chateau Cassadon

Non cercate la menzione Premières Côtes de Bordeaux-Langoiran che c’è in etichetta, non esiste più, oggi. Neppure l’appellation Premières Côtes de Bordeaux è più quella di allora, essendo ora riservata ai bianchi moelleux o liquorosi, mentre i rossi – e il vino di cui voglio parlare è un rosso – sono passati da un decennio sotto l’appellation Cadillac Côtes de Bordeaux. Non credo che esista più neanche il produttore, Chateau Cassadon, perché non ne ho trovato traccia, mentre c’è ancora il marchio del distributore di allora, Joanne, adesso specializzato in grand cru. Questo non è un grand cru, ma è un vino che mi ha dato gioia, un rosso bordolese del 1961.

Quella del 1961 è considerata, a Bordeaux, la più grande annata del Novecento insieme alla 1945. Non c’è rosso bordolese del ’61 che io non abbia trovato, tappo permettendo, in forma smagliante, anche nelle piccole appellation. Questa è stata un’ulteriore conferma.

Al colore si è presentato d’un rosso rubino chiaro luminoso e brillante. Al naso, è immediatamente emersa la caratteristica evidenza verde-fruttata del cabernet sauvignon. In bocca una beva fresca e succosa di frutto. Insomma, un vino giovane di quasi sessant’anni. A riprova che le grandi annate bordolesi sono tali anche per i piccoli vini delle zone usualmente ritenute minori.

Chateau Cassadon
Roger Joanne & Cie Négotians
  • PERETTI [05/04/61] - 8.8/10
    8.8/10
8.8/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi