2010,  CAMPANIA,  DOCG,  Il Cancelliere,  ROSSI,  Taurasi

2010 Taurasi Nero Né, Cantina del Cancelliere

Se siete insofferenti e alla perenne ricerca di qualcosa che non si è in grado di definire a livello cosciente ma che sia capace di scuotere gli animi (e i palati) più sensibili, o il vostro è bisogno di sangue umano tipico dei vampiri, oppure è voglia di un Taurasi ma ancora non ne avete assaggiato uno all’altezza di questo nome. Dopo un rapido controllo ai miei canini, ho stappato una delle due bottiglie di Nero Né targate 2010 – anno di grazia per quasi tutta la produzione vinicola italiana. Più che un vino, un pezzo d’uomo con la schiena dritta e le spalle larghe. Il colore, un’unghia rosso rubino che sottolinea e definisce il succo cupo e impenetrabile racchiuso dal calice, dice a gran voce che questo Taurasi, se trattato con le dovute premure, può avere una vita lunga e serena concedendoci comunque grandi soddisfazioni qualsiasi sia il momento in cui decidiamo di stapparlo. Complesso e di grande struttura, il sorso è un’esplosione di arancia sanguinella, ciliegie e ribes, resina e brace. Bellissima acidità e una carezza iodata, appaga e non stanca nonostante la potenza e il muscolo. Perché il Taurasi è un vino ruvido, è un pezzo d’uomo, anche se questo ha modi gentili. Unica perplessità, i leggendari tannini: meno aggressivi di quanto ci si aspetti da un carattere così definito. Buonissimo, ma senza cazzimma.

Il Cancelliere
Contrada Iampenne 45
83040 Montemarano (AV)
cell. +39 347 9350039
nadia.romano@ilcancelliere.it
  • BORIOSI [02/04/20] - 9/10
    9/10
9/10
Sending
User Review
8.2/10 (1 vote)

Rispondi