2001,  AR.PE.PE.,  DOCG,  LOMBARDIA,  ROSSI,  Valtellina Superiore

2001 Valtellina Superiore Riserva Rocce Rosse, AR.PE.PE.

Qualche giorno fa sono sceso in cantina alla ricerca di un vino che mi aiutasse a rimettere a fuoco un ricordo. Ogni tanto va così. La scelta doveva essere tra Lombardia e Sardegna. La gradazione alcolica più mite mi ha dirottato sulla prima.
È un nebbiolo di montagna, che in Valtellina chiamano chiavennasca. In poco meno di diciannove anni ha preso le sembianze di un gentiluomo di campagna. Impettito, con voce stentorea dal tono controllato, giacca di tweed, baffoni, fresco di barba. Se il nebbiolo (la chiavennasca), stappato dopo adeguato riposo sotto vetro, ti spara subito nel naso il tamarindo, allora è come quando da bambino ti chiamavano a tavola: è pronto. Il bel frutto rosso che questa 2001 presentava quando andò in commercio si è fatto da parte ed è diventato altro. Tamarindo, dunque, poi una presa di tabacco da pipa, cuoio dolce, arancia amara, spezie. Il sorso è fresco e allo stesso tempo vellutato, coniuga una predilezione verticale con la pienezza del gusto. Scorre senza metterti fretta con il tannino a dettare il tempo. Quasi mi vergogno ad ammetterlo ma un brindisi, a quel ricordo, me lo ha fatto fare.

Ar.Pe.Pe.
Via Buon Consiglio, 4
23100 Sondrio, Italy
Tel +39.0342.214120
info@arpepe.com

  • BARBATO [23/03/2020] - 9.3/10
    9.3/10
9.3/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi