2013,  Il Pendio,  LOMBARDIA,  ROSSI,  VINO

2013 La Beccaccia, Il Pendio

Vorrei saltare la parte che introduce il produttore Michele Loda e il piccolo comune bresciano di Monticelli Brusati dove Loda produce con cura vini di grande qualità, e passare direttamente alla bottiglia de La Beccaccia stappata con grandissime aspettative, tutte ben riposte e confermate durante l’assaggio.

Probabilmente una delle bevute con il più alto grado di succulenza. Un cabernet franc puro, dal bel colore e dal profumo intenso, tutto virato sulle sfumature erbacee, speziate e un twist rugginoso che trova maggiore forza nel sorso, in mezzo alla polpa sugosa di frutta rossa matura. Vino da bere a sorsoni -ed effettivamente è ciò che ho fatto- per l’equilibrio da manuale tra l’acidità e il tannino che lascia una bocca pulita e appagata. Forse un po’ rustico nella percezione alcolica: effettivamente 14 gradi dichiarati hanno una certa ingombranza, eppure il sorso è invitante e in bocca rimane una gustosa persistenza, perciò chissenefrega se non sono riuscita a trattenermi dal finire la boccia tutta in un pasto, ne è valsa la pena.

Az. Agr. IL PENDIO di Michele Loda
Monticelli Brusati
CAP: 25040
Via Panoramica, 50
Tel: 348 0703003
info@ilpendio.com

  • Corazzol – 18/03/2020

    i rossi di Franciacorta continuano a non far parlare di sé nonostante innumerevoli indizi di grandezza. Anche questo vino non si sottrae alla regola. Visciola e unguenti balsamici, carne rossa sanguinolenta. Vino splatter, bevuta clamorosa

  • BORIOSI [18/03/20] - 8.8/10
    8.8/10
  • CORAZZOL [18/03/2020] - 8.7/10
    8.7/10
8.8/10
Sending
User Review
9.08/10 (4 votes)

Rispondi