2016,  DOCG,  Luca Di Tomaso,  Montefalco Sagrantino,  ROSSI,  UMBRIA

2016 Montefalco Sagrantino, Luca Di Tomaso

Assaggi in batteria all’Anteprima Sagrantino, roba da veri duri, roba da perdere l’uso della lingua per il resto della settimana.

Tra gli assaggi molte eccellenze riconfermate e qualche piccolo produttore che ha solleticato fantasie enoiche; uno tra tutti, Luca Di Tommaso, giovane vignaiolo di Giano dell’Umbria. Attento a non sollecitare la produzione con sostanze chimiche di sintesi, questo ragazzo produce circa 4000 bottiglie di Sagrantino, una delle quali è finita nel mio banco di assaggio. Un vino di grande classe, territoriale; un vino ben fatto e capace di sprigionare senza calcare la mano tutti gli aromi e la complessità tipica del Sagrantino: amarena e prugna ultra matura a manetta, ma con una verve meno solenne e più brillante, solleticata da una freschezza incredibile e caratterizzata dal tipico tannino scorbutico che prelude ad un gran potenziale di invecchiamento, un po’ come noi ragazzacce di mezza età. Insomma, grande bottiglia per piccola produzione. Vedremo se il tempo e la cura in vigna saranno in grado di confermare questa sensazione.

Frazione Fabbri, 43  
06030 Giano dell’Umbria PG Umbria
  • Boriosi - 8.7/10
    8.7/10
  • Sartore - 8/10
    8/10
8.4/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi